@amolapassera
Amo tra(sgre)dire. Vietato ai minori di anni 18.

Amo tra(sgre)dire. Sono un uomo. Mi appassionano intrigo e complicità solo nei confronti dell'universo femminile. Il blog contiene quasi esclusivamente immagini a sfondo sessuale per cui è assolutamente vietato ai minori di 18 anni.

Posts
2504
Last update
2020-11-26 23:17:48

    “Mi manchi”. Penso sia questa la frase più bella che ci si possa sentir dire. Perché il “ti amo” implica un’univocità.  Io amo te. Punto. Te lo dico. Ora lo sai.  Ti puoi intenerire, ma anche preoccupare, o infastidire, o rattristare perché tu non lo provi. Ma il “mi manchi” significa che hai lasciato un vuoto nella persona che te lo dice.  E tu, solo tu, puoi riempire quel vuoto. Come un pezzo di puzzle. L’incastro perfetto che nessun altro può essere.  “Mi manchi” è come “Per essere me interamente, ho bisogno che ci sia anche tu”.  ♣O. Mantovani♣

    Tutta per te, A.

    kilimangiaro62

    BUONGIORNO COSÌ

    Una bella riflessione dello psicologo Morelli

    “Credo che il cosmo abbia il suo modo di riequilibrare le cose e le sue leggi, quando queste vengono stravolte.

    Il momento che stiamo vivendo, pieno di anomalie e paradossi, fa pensare...

    In una fase in cui il cambiamento climatico causato dai disastri ambientali è arrivato a livelli preoccupanti, la Cina in primis e tanti paesi a seguire, sono costretti al blocco; l'economia collassa, ma l'inquinamento scende in maniera considerevole. L'aria migliora; si usa la mascherina, ma si respira...

    In un momento storico in cui certe ideologie e politiche discriminatorie, con forti richiami ad un passato meschino, si stanno riattivando in tutto il mondo, arriva un virus che ci fa sperimentare che, in un attimo, possiamo diventare i discriminati, i segregati, quelli bloccati alla frontiera, quelli che portano le malattie. Anche se non ne abbiamo colpa. Anche se siamo bianchi, occidentali e viaggiamo in business class.

    In una società fondata sulla produttività e sul consumo, in cui tutti corriamo 14 ore al giorno dietro a non si sa bene cosa, senza sabati nè domeniche, senza più rossi del calendario, da un momento all'altro, arriva lo stop.

    Fermi, a casa, giorni e giorni. A fare i conti con un tempo di cui abbiamo perso il valore, se non è misurabile in compenso, in denaro.

    Sappiamo ancora cosa farcene?

    In una fase in cui la crescita dei propri figli è, per forza di cose, delegata spesso a figure ed istituzioni altre, il virus chiude le scuole e costringe a trovare soluzioni alternative, a rimettere insieme mamme e papà con i propri bimbi. Ci costringe a rifare famiglia.

    In una dimensione in cui le relazioni, la comunicazione, la socialità sono giocate prevalentemente nel "non-spazio" del virtuale, del social network, dandoci l'illusione della vicinanza, il virus ci toglie quella vera di vicinanza, quella reale: che nessuno si tocchi, niente baci, niente abbracci, a distanza, nel freddo del non-contatto.

    Quanto abbiamo dato per scontato questi gesti ed il loro significato?

    In una fase sociale in cui pensare al proprio orto è diventata la regola, il virus ci manda un messaggio chiaro: l'unico modo per uscirne è la reciprocità, il senso di appartenenza, la comunita, il sentire di essere parte di qualcosa di più grande di cui prendersi cura e che si può prendere cura di noi. La responsabilità condivisa, il sentire che dalle tue azioni dipendono le sorti non solo tue, ma di tutti quelli che ti circondano. E che tu dipendi da loro.

    Allora, se smettiamo di fare la caccia alle streghe, di domandarci di chi è la colpa o perché è accaduto tutto questo, ma ci domandiamo cosa possiamo imparare da questo, credo che abbiamo tutti molto su cui riflettere ed impegnarci.

    Perchè col cosmo e le sue leggi, evidentemente, siamo in debito spinto.

    Ce lo sta spiegando il virus, a caro prezzo."

    (Cit. F. MORELLI)

    amolapassera

    Che si stesse correndo troppo è fuori di dubbio.

    Che si sia costretti a rivedere i nostri comportamenti è una certezza.

    Che si arrivi a recuperare certi valori dipende dal buon senso e dalla sensibilità di tutti noi.

    Grazie @f-a-r-f-a-l-l-i-n-a per averlo condiviso.

    nientediazzurroindaco

    Ho amato un altro uomo mentre ero con te.

    Mentre dormivamo insieme, mentre mangiavamo insieme, mentre andavamo in famiglia insieme per le feste.

    Mentre imbiancavamo casa e mentre montavamo la scrivania.

    Ho amato un altro uomo mentre risolvevamo le questioni economiche e pratiche di casa, mentre fingevamo che andasse tutto bene,mentre fingevi che ero bellisima.

    Ho amato un altro uomo pur stando con te.

    Forse te ne sarai accorto dalle mie assenze,ma hai preferito continuare a vivere nella routine piuttosto che ammetterlo.

    Ho amato te e amavo lui.

    Tu perchè sei l'uomo della mia vita

    Lui non lo so.

    So che lui ha incrociato per un attimo il mio sguardo e non ho abbassato gli occhi,ho sentito il suo sguardo percorrermi come un vento, scompigliarmi i capelli e truccarmi il viso mettendomi addosso il più bel vestito che io abbia mai sognato di indossare

    : '' mi sono sentita bella ''

    Come non succedeva da tanto, mi sono sentita desiderata.

    Non ho provato vergogna.

    No ho esitato.

    Non ho avuto paura.

    Mi sono sentita donna, quella donna che avevo messo da parte per contribuire alla mia vita con te.

    Ero felice.

    Lui mi faceva ridere,mi dava gli appuntamenti.

    Dio solo sa quante volte ho pregato che tu mi corteggiassi ancora, come una volta.

    Tu alzavi le spalle e continuavi la tua vita.

    Lui lo faceva senza volere niente in cambio, lo faceva ed io me ne innamoravo sempre di più.

    Ho anche pianto con lui,le lacrime erano così calde ma nemmeno per un attimo mi sono dimenticata di te.

    Mi ha portato al mare a maggio mentre tu dicevi che fa troppo freddo,lui è venuto con me ed abbiamo fatto il bagno e l'amore tra uno scoglio e l'atro sommersi dalla pelle d'oca.

    Lui non chiedeva, lui conquistava e faceva accadere.

    Con lui ogni cosa era una scoperta

    Che fosse il mio corpo o la vetta dell'everesth per lui non aveva importanza.

    Mi amava struccata e con tanto stanchezza negli occhi.

    Mi amava con le mie imperfezioni che lui chiamava per nome a ricordarmi che dei difetti ci si deve ridere.

    Amava le mie battute poco ironiche e il mio incedere barcollante.

    Si prendeva cura di me abbracciandomi.

    Tu, invece sei sempre stato avaro di abbracci e baci.

    Chiederteli mi atterrisce,lo sai? .

    Lui era sempre pronto.

    Lui era l'uomo che sognavo da ragazzina.

    Condivide i miei gusti,le mie stranezze e ride sempre.

    Ama il suo lavoro e lo fa amare anche a me.

    Sempre presente e non c'era bisogno del sesso per parlarsi o ascolatrsi, nel letto noi ci lasciavamo il cuore.

    Mentre tu eri intento al pc per farti i fatti tuoi, perchè sono sicura che di cose me ne hai nascoste anche tu.

    Io ero con lui.

    Sono sempre stata con lui anche quando uscivamo a fare una passeggiata.

    Nella mia testa ho fatto l'amore con lui, anche quando chiudevo gli occhi in macchina mentre andavamo al cinema,mentre io e te dormivamo l'uno accanto all'altro.

    Dormivo con te e facevo l'amore con lui. Non si fa. Non si dice ma è così.

    Con te l'amore è semplice come la prima mattina dei giorni di ferie, sembra che hai una vita davanti ma poi se ti lasci troppo andare,finiscono subito e quando stai li e ti accorgi che i giorni passano, ti appigli per paura che finiscono senza aver fatto tutte le cose promesse.

    Per primo rilassarti.

    I tuoi occhi distrattamente innamorati mi sono sempre bastati ma hanno fatto si che mi accontentassi,che mi limitassi, che pensassi che l'amore era quello. Vivere insieme.

    Tutto bello, a volte.

    Ma non abbastanza.

    E questa consapevolezza fa male,perchè se da una parte io amo lui,tu ci sei.

    Due amori diversi

    Due amori che hanno le sue ragioni per esistere.

    Pero i confini non hanno retto e non ce l'ho fatta più, per quanto amassi lui,per quanto lo desiderassi, per quanto abbia pianto per il fatto che sia arrivato nella mia vita dopo di te.

    Ho ceduto

    Ho chiuso tutto

    Perchè è con te che voglio vivere.

    Anche se con lui non finirà mai,anche se ci ameremo segretamente da lontano,senza nemmeno parlarci, quando solo il ricordo farà luce, tu stammi vicino.

    Non mi lasciare,aiutami a superare questa mancanza.

    Amami!

    Amami ancora

    Amami forte

    Morena M.

    amolapassera

    Quanto di vero per tanti di noi in queste parole di Morena M.!!

    Mi vengono in mente gli attimi rubati per altre e attimi che altre hanno rubato ad altri per me...anche oggi, vero A.?

    Sorrisi, momenti,sentimenti, situazioni, parole, pensieri, abbracci, sguardi, baci, tutto ciò che fa parte del sottile gioco della seduzione

    Bella pagina, davvero.

    frabisou

    E voglio fare l'amore. 
E voglio sentirti dentro di me.

    E voglio sentirmi dentro di te. 
Ed essere attraversata da ogni tuo respiro.

    E attraversarti con il mio respiro. 
Ed essere percorsa dalle dalle tue mani che mi fanno sentire tua.

    E percorrerti , conoscerti con le mie mani e sentirti mio. 
E voglio essere amata, coccolata, posseduta, dominata, liberata, vissuta. 
E voglio amarti coccolarti, possederti, dominarti, liberarti, viverti

    Bisou

    amolapassera

    Avrò la tua nuca, il tuo collo, le tue orecchie, il tuo mento, la tua bocca, la tua lingua.

    Avrai l'amore dentro la tua bocca.

    Saranno baci sulle labbra.

    Sarà saliva.

    Sarà possesso, sarà cosa mia

    romantic-gestures

    “A House With Blue Shutters.” ~ The Notebook (2004)

    f-a-r-f-a-l-l-i-n-a

    “La mia vita? Difficile definirla… non è stata il trionfo spettacolare che avevo immaginato, ma non sono nemmeno rimasto sepolto in un buco come una talpa… non sono nulla di speciale, su questo non ho dubbi… un uomo come tanti, che la pensa come tanti e ha vissuto come tanti, non mi hanno dedicato monumenti e il mio nome sarà presto dimenticato… ma ho amato una donna con tutto il mio corpo e tutta la mia anima, e lo considero un dono che mi ha colmato.”

    “Su molte cose non erano d'accordo, anzi di rado erano d'accordo su qualche cosa. Era un litigio continuo, una sfida continua ogni giorno. Ma nonostante il loro essere così diversi, una cosa importante avevano in comune: erano pazzi l'uno dell'altra.”

    Nicholas Sparks - Le pagine della nostra vita (The Notebook)

    amolapassera

    È nelle diversità, nella sfida e nel confronto che i sentimenti si rafforzano @f-a-r-f-a-l-l-i-n-a